Piacere, Dolore, Potere : Conferenza semiseria sul sadomaso

Ti eccita pensare di essere sculacciatx o di sculacciare? Ti incuriosisce la parola sadomaso anche solo per il suo suono sinuoso? Vorresti essere una mosca per sbirciare nelle darkroom più efferate oppure da anni sei all’esplorazione della sessualità estrema? Le vie della perversione sono infinite…

In questo piccolo esperimento performativo cercherò di stimolare un confronto sul tema del corpo, del potere e della libertà partendo da un’analisi parziale e personale di matrice femminista e queer.

Si raccomanda di portare: fantasie perverse e curiosità scottanti.

Benvenutx perditempo.

Durata 45 min circa

Presentata a:

2019 Nostri i Corpi Nostre le Città @Spin Time Lab – Roma

2019 La Torre Storta a queer Festival @Exploit – Pisa

La prima volta, un racconto sadomaso

Da un racconto erotico di Nita con musiche originali elettroniche di Lady Maru

“Benvenuta”. nita entra ed osserva lo scenario di quella che sarà la sua prima sessione, la sua prima, vera esperienza di sottomissione”. Questo è l’incipit, venite ad ascoltare il resto?

Una favola attorno al fuoco dell’eccitazione. Un piccolo viaggio conturbante nelle atmosfere morbide di una notte di abbandono, guidatx da un ArlecchinX post-porno.

Durata 15/20 minuti.

Foto Claudia Borgia

Presentata a:

2015 Il salotto di Ivana @Blanco SPA – Roma

2016 (?) Rave Letterario @Esc Aletier – Roma

2016 Sex Magick @Esc Atelier – Roma

2017 Hacker Porn Film Festival @Kino – Roma

2017 Nostri i Corpi Nostre le Città – Livorno

2018 Malafemme Fest @La cavallerizza – Torino

2018 La Torre Storta a queer Festival @Teatro Rossi Aperto – Pisa

2018 Liz Taylor Party @Ateliersi – Bologna

2019 Bu Festival @Lsoa Buridda – Genova


The first time, a S&M tale

From a Nita’s erotic tale with original electronic score by Lady Maru

“Welcome”. Nitra come in and observe the backdrop of their future first session, their early true submission experience.

Here are the opening words. Do you wanna come and listen to the rest?

A tale around the fire of sexual arousal. A little provocative trip in the soft ambience of a night of abandon, led by a post-porn Harlequinx.

15/20 minutes lenght.

Abbandono, rabbia, potere: le chiavi energetiche del sadomaso

(English Below)

“Non si diventa amorali, se non si passa temporaneamente dall’essere immorali” (Claudio Marucchi “Daimon)

Illustrazione emilianogiayviatattoer

I giochi di potere nella sessualità invitano chi li pratica a liberare i propri demoni, ad abitare le oscurità, a riabilitare l’osceno.  Il gioco dei ruoli e del dolore scava nell’inconscio individuale per riesumare ciò che è stato rimosso a livello collettivo in un processo storico di censura, violenza e oblio. Eros cosparge di leggerezza un sentiero spinoso come questa ricerca.

La rabbia: uno stato di coscienza socialmente giudicato e per questo perlopiù represso o sublimato, eppure così presente nell’esperienza di ognunx…

L’abbandono: una condizione orami utopica nell’era del “Controllo al Potere” e della persecuzione da notifiche. Lasciarsi andare… un anelito costante.

In questo piccolo esperimento laboratoriale cercheremo di visitare  le dimensioni della rabbia e dell’abbandono attraverso giochi metaforici ed esercizi corporei, energetici  e di relazione. Indagheremo collettivamente gli stati emotivi che derivano dalla rappresentazione del potere e ci dedicheremo all’ascolto e alla cura di ognunx.  Ci sarà spazio per un confronto politico, ma saranno più che altro i corpi ad esprimersi.

Il sadomaso “è una sublimazione, è un piacere e un dolore sicuro, un colpo alla coscienza addormentata” (Diana J. Torres “Pornoterrorismo”).

Illustrazione di emilianogiayviatattooer

Edizioni svolte fino ad ora

Dicembre 2018 Queer et Ora @Forteprenestino – Roma

Giugno 2019 La Torre Storta – a Queer Festival @Limonaia – Pisa


Abandon, Rage and Power: the S&M energetic keys

Directed by Nita (duration 5 hours)

“You can’t become amoral unless you don’t temporarily experience being immoral” (Claudio Marucchi “Daimon”)

Power games in sexuality allow those who practice them to release their demons, inhabit the darkness, and rehabilitate obscenity. 

Roleplays and pain games dig into our own subconscious minds to dig up what we have collectively buried, due to a historical process of censure, violence and oblivion.

Eros sprinkles lightness along this thorny path.

Rage: a state of consciousness socially judged and for this reason mostly repressed or sublimated, yet so present in our experiences.

Abandon: a utopian condition in the era of “control and power” and persecution by notifications.

Let loose, a constant yearning.

In this little experimental workshop, we will try to visit the dimensions of rage and abandon through metaphorical games and physical, energetic and relationship exercises.

We will investigate together the emotional states that result from the representation of power and we will devote ourselves to listening and caring for each other.

There will be a space for a political debate, but, more than anything else, our bodies will express themselves.

S&M “is a sublimation, a pleasure and a safe ache, a blow to the sleeping conscience” (Diana J. Torres “Pornoterrorismo”).

For info and subscriptions: nitaclown@yahoo.it

Power games in sexuality allow those who practice them to release their demons, inhabit the darkness, and rehabilitate obscenity. 

Roleplays and pain games dig into our own subconscious minds to dig up what we have collectively buried, due to a historical process of censure, violence and oblivion.

Eros sprinkles lightness along this thorny path.

Rage: a state of consciousness socially judged and for this reason mostly repressed or sublimated, yet so present in our experiences.

Abandon: a utopian condition in the era of “control and power” and persecution by notifications.

Let loose, a constant yearning.

In this little experimental workshop, we will try to visit the dimensions of rage and abandon through metaphorical games and physical, energetic and relationship exercises.

We will investigate together the emotional states that result from the representation of power and we will devote ourselves to listening and caring for each other.

There will be a space for a political debate, but, more than anything else, our bodies will express themselves.

S&M “is a sublimation, a pleasure and a safe ache, a blow to the sleeping conscience” (Diana J. Torres “Pornoterrorismo”).

For info and subscriptions: nitaclown@yahoo.it

Sadomaso per principianti

“Quando qualcuno ti morsica, ti ricorda che anche tu hai i denti”

(proverbio Peul, popolazione dell’Africa occidentale)

Sadomaso, feticismi, giochi di ruolo e altre sperimentazioni di sessualità estrema: vizietti? incurabili parafilie? Mode?…o possibilità di indagare noi stessx, le nostre emozioni e il rapporto che abbiamo con il potere e l’erotismo?

In questo piccolo esperimento laboratoriale si alterneranno momenti di dibattito a semplici giochi, in un’indagine collettiva e ludica sugli aspetti erotici, politici, energetici e comici della sessualità libera ed orgogliosamente perversa.

Attenzione: il piacere è rivoluzionario e la perversione contagiosa!

Requisiti per la partecipazione: fantasie strane e voglia di giocare.

Edizioni svolte fino ad ora

2013 (?) Weird Festival @Forteprenestino – Roma

2014 Ladyfest Milano @ZAM – Milano

2014 La mutinerie – Paris

2014 (?) Campeggia Transfemminista Queer – Salento

2016 Sex Magick @Esc Atelier – Roma

2016 Queer Week Paris – Paris

2017 Degender Fest @Xm24 – Bologna

2018 La Torre Storta a queer Festival @Teatro Rossi Aperto – Pisa

2018 Liz Taylor Party @Ateliersi – Bologna

2019 Bu Festival @Lsoa Buridda – Genova

S&M for beginners – workshop (length 3 hours)

“When someone bites you, remember that you have teeth too!” (proverb of the Fulani, an ethnic group of Western Africa)

S&M, fetishes, role-playing games and other experiments of extreme sexuality:  vices? Incurable paraphilias? Trends? …Or rather the possibility of investigating ourselves, our emotions and the relationship we have with power and eroticism?

In this small workshop, there will be both moments of debate and simple games, and we will collectively and playfully investigate the erotic, political, energetic and comic aspects of a free and proudly perverse sexuality.

Warning: pleasure is revolutionary and perversion is contagious!

Participation requirements: weird fantasies and desire to play.


Tantra Non Binario (English below)

Spiriti selvaggi nella jungla urbana

Illustrazione: Frad

I nostri corpi sono sempre al centro di dibattiti e politiche che ci fanno sentire estranee, escluse e perennemente dissidenti. Tra la tirannia della Medicina, la precarietà del Lavoro ed il razzismo dei Confini, da dove cominciamo a lottare per un mondo più vicino ai nostri ideali, alla nostra sensibilità e ai nostri desideri? Costruire spazi di autonomia, confronto, solidarietà e trasformazione collettiva è l’unica possibilità di diserzione, azione e autodeterminazione. Ma l’agire politico oggi, non può che essere un viaggio anche fortemente personale. Un percorso in cui non si dimentica mai di attaccare il potere, il capitalismo e il patriarcato insediando coraggiosamente i luoghi in cui più subdolamente si insinuano e si nascondono: i nostri corpi e le nostre menti. Partire da sé, si diceva una volta… Oggi si impone come urgenza.

Tantra Metropolitano è la proposta di un pomeriggio di intimità. Un luogo per ragionare insieme sul piacere, fuori da ogni morale e tradizione. L’occasione per celebrare e coccolare i nostri corpi meravigliosamente imperfetti…alla faccia di ogni stereotipo o norma!

Attraverso esercizi tantrici e teatrali, lavoreremo sulla sessualità, sul desiderio e sulla creatività. Indagheremo i temi del consenso, del potere e della libertà. Stimoleremo l’energia sessuale come fonte di potenziamento e cambiamento, con l’umiltà dei piccoli passi e la passione delle grandi rivoluzioni.

Durata da 3 a 5 ore.

Edizioni svolte fino ad ora

2015 (?) Spazio Interiore – Roma

2017 WAO festival – San Venzano

2018 Malafemme Fest @La cavalerizza – Torino

2018 La Torre Storta a queer Festival – Pisa

2018 Queer et Ora @Forteprenestino – Roma

2019 Smontare le Gabbie @Forteprenestino – Roma

2019 LSOA Buridda – Genova

2019 Immacolata Sovversione @Non Una Di Meno Lago di Garda


Non-Binary Tantra: wild spirits in the urban jungle

Our bodies are always at the centre of debates and policies that make us feel outsiders, excluded and perpetually dissident. From the tyranny of Medicine, job insecurity, and the racism of borders, where should we start our ght for a world closer to our sensitivity and desires? The only chance we have for desertion, action and self-determination is to build spaces of autonomy, confrontation, solidarity and collective transformation. But today’s political action must be also a very strong personal journey. A path in which you will never forget to attack power, capitalism and patriarchy, by bravely occupying the places where they most sneakily creep and hide: our bodies and our minds. Beginning with ourselves, as they used to say in the past. Today doing this has become urgent. Non-Binary Tantra is the proposal of an afternoon of intimacy. A place for thinking together about pleasure, outside morality and traditions. The occasion to celebrate and pamper our wonderfully imperfect bodies. So much for stereotypes or rules!Non-Binary refers to the queer practice of forsaking the sex identity assigned at birth and opposing oppressive gender ideologies.Through tantric and theatrical exercises, we will work on sexuality, desire and creativity.We will investigate the issues of consent, power and freedom. We will stimulate our sexual energy as a source of empowerment and change, having the humbleness of who takes small steps and the passion of who takes part in big revolutions.

Duration: from 3 to 5 hours

Prove tecniche per una Sexparty

Ideato e facilitato da nita

sexparty
Illustrazione Diego Tigrotto

Questo NON è l’invito ad un’orgia.

Ma un’occasione per ragionare e sperimentare collettivamente gli aspetti concreti, emotivi, comunicativi e simbolici del desiderare e/o praticare attività sessuali di gruppo.

Fin dalla più tenera età ci hanno addomesticatx ai concetti di fedeltà/adulterio, decoro/oscenità, purezza/malizia e tanti altri tasselli che hanno forgiato progressivamente una rappresentazione sociale della sessualità censoria e mutilante. Come e quanto le paure, i taboo, e le narrazioni condivise hanno lavorato dentro ognunx di noi per costruire e rafforzare una morale individuale, un’interpretazione personale del netto confine tra giusto e sbagliato?

Non ho risposte da offrire. Ho sperimentato il sesso di gruppo con esiti esaltanti o tragici. Ho provato emozioni forti… Le riflessioni che ne sono scaturite sono la base della mia proposta: giocosa, libertaria e dannatamente queer. Un viaggio di poche ore attraverso esercizi e giochi sui temi del desiderio, del rifiuto e del consenso agiti in uno spazio pubblico.

Ci vuole coraggio per fronteggiare il Potere. Soprattutto nelle sue propaggini tiranneggianti insediatesi dentro di noi.

Adelante Compagnerxs!

Illustrazione: Diego Tigrotto

Edizioni svolte fino ad ora

2019 Queer et Ora @Forteprenestino


Technical trials for a Sex party

This is NOT an invitation to an orgy

But it’s a change for reasoning and experiencing all together the concrete, emotional, communicative and symbolical aspects of desiring and/or practicing group sexual activities.

From the earliest age they teamed us to the notions of fidelity/adultery, dignity/obscenity, purity/malice and so many other tiles that gradually forged  social representation based on a censorious and mutilating sexuality.

How and how much fears, taboo and collective storytellings worked inside each of us for building and getting stronger an individual morality, a personal interpretation of the clear line between right and wrong?

I have no answers to offer. I experimented with group sex, getting exciting or tragic outcomes. I felt strong emotions …My proposal is based on the reflections that resulted from this experience: playful, liberatory and damned queer,

A few hours journey through practices and games about desire, rejection and consent, realized in a public space.

It takes courage for facing the Power.  Mostly in its tyrannical offshots that undermined inside of us.

Adelante Compagnerxs!

Eco-Sex

(English Below)

(durata da 2 a 4 ore in base alla disponibilità)

La Terra è abbinata in tante culture e tradizioni all’archetipo della Madre… e se invece iniziassimo a considerarla come la nostra Amante? L’Ecosessualità è un movimento artistico e politico che propone e promuove un rapporto con la Natura incentrato su rispetto,  generosità,  cura reciproca e sensualità. In questo esperimento laboratoriale costruiremo uno spazio di intimità collettiva in cui potremo confrontarci su limiti e desideri individuali. Attraverso esercizi corporei, tantrici e di relazione entreremo in contatto con la nostra energia sessuale e osserveremo come può essere stuzzicata e potenziata dal contatto con la terra,  con l’acqua, con il vento, con le piante, con altri corpi ed altre energie. Esploreremo le dimensioni dell’ascolto, del consenso e della comunicazione erotica. Parleremo, danzeremo e giocheremo.

Il laboratorio si concluderà con un piccolo rituale per celebrare i nostri corpi e il nostro piacere, per ringraziare le forze vitali che ci nutrono e per impegnarci in una vita appassionata ed ecologica. 

Edizioni svolte fino ad ora

2019 Mostruosa Sabba Transfemminista – Venaus


In many cultures the earth is  combined with the Mother archetype. What if we’ll start to consider her as our lover? Sexecology (also known as ecosexuality is an artistic and political movement that  proposes and  promotes a relationship with Nature that’s based on respect, goodness, mutual care and sensuality. In this experimental workshop we’ll build a private collective space in which we’ll be able to face limits and individual desires.

In many cultures and traditions, the Earth is associated with the Mother archetype. What if we start considering her as our lover? Sexecology (also known as ecosexuality is an artistic and political movement that proposes and promotes a relationship with Nature based on respect, generosity, mutual care and sensuality. In this experimental workshop we will build a collective space of intimacy in which we will be able to face our limits and individual desires.

Through physical, tantric and relation exercises we will connect with our sexual energy and observe how it could be teased? and boosted through the contact with earth, water, wind, plants, other bodies and other energies.

We will explore the different dimensions of listening, consent and erotic communication. We will talk, dance and play.

The workshop will end with a little ritual for celebrating our bodies and our pleasure, for thanking the vital forces that feed us and for engaging in a passionate and ecological life.

(lenght from 2 to 4 hours,  according to willingness)

Drag Chi?

Trasformazioni verso i generi ed oltre.

“…l’identità è ineliminabile, proprio come il potere, ed è una fortuna che sia così: è la condizione per la comunicazione, per l’evoluzione, per il cambiamento. L’identità va’ gestita, diffusa, moltiplicata, ricreata, proprio come il potere”

(Ippolita, “Nell’acquario di Facebook”)

In questo esperimento laboratoriale incasineremo le questioni di genere ed inciamperemo negli stereotipi, in un viaggio teatrale e clownesco di studio del personaggio, attraverso le possibilità multiple e mutanti dell’identità queer.

Coltiveremo autodeterminazione, ambiguità, androginia.

Esploreremo la vulnerabilità della trasformazione in un percorso collettivo di sostegno e stimolo reciproco.

Ne usciremo più potenti e selvagge.

Temi proposti: il genere, la maschera, il travestimento, la trasformazione, la fiducia, l’autorappresentazione.

Tecniche utilizzate: l’improvvisazione, il gioco, il drag, il tantra, il video.

Edizioni svolte fino ad ora

2016 @Forteprenestino – Roma