Drag Chi?

Trasformazioni verso i generi ed oltre.

“…l’identità è ineliminabile, proprio come il potere, ed è una fortuna che sia così: è la condizione per la comunicazione, per l’evoluzione, per il cambiamento. L’identità va’ gestita, diffusa, moltiplicata, ricreata, proprio come il potere”

(Ippolita, “Nell’acquario di Facebook”)

In questo esperimento laboratoriale incasineremo le questioni di genere ed inciamperemo negli stereotipi, in un viaggio teatrale e clownesco di studio del personaggio, attraverso le possibilità multiple e mutanti dell’identità queer.

Coltiveremo autodeterminazione, ambiguità, androginia.

Esploreremo la vulnerabilità della trasformazione in un percorso collettivo di sostegno e stimolo reciproco.

Ne usciremo più potenti e selvagge.

Temi proposti: il genere, la maschera, il travestimento, la trasformazione, la fiducia, l’autorappresentazione.

Tecniche utilizzate: l’improvvisazione, il gioco, il drag, il tantra, il video.

Edizioni svolte fino ad ora

2016 @Forteprenestino – Roma